Una settimana in uno dei Paesi più interessanti dell’Africa, il Rwanda, alla ricerca degli ultimi gorilla di montagna sui monti Virunga, al confine tra Rwanda, Congo e Uganda, e l’incontro con i ricercatori che studiano sul campo questi rari primati. E ancora le placide acque del lago Kivu, il trekking alla ricerca degli scimpanzè nel parco Nyungwe e la vivace città di Kigali.
Un viaggio intenso e affascinante nel paese “delle mille colline”,   tra i monti dove Dian Fossey realizzò i suoi studi e le foreste dove vivono i primati, tra laghi e vulcani, con guida e fuoristrada 4×4 per i trasferimenti ad uso privato.
Uno degli highlights del viaggio sarà l’incontro esclusivo con i ricercatori del Karisoke Research Centre di Musanze (Dian Fossey Gorilla Fund International), che illustreranno le loro ultime attività di ricerca sui gorilla di montagna, permettendo una visita dei laboratori e offrendo un’ indimenticabile possibilità di scoprire l’affascinante mondo della ricerca con i ricercatori che racconteranno il loro lavoro di ricerca sul campo.
E’ previsto poi, nel parco dei Vulcani, un trekking alla ricerca dei gorilla, per un incontro ravvicinato con il maestoso silverback, il maschio dalla schiena d’argento, i cuccioli e le femmine, e un’escursione alla ricerca dei cercopitechi dorati, per poi proseguire verso il lago Kivu, al confine con la Repubblica Democratica del Congo.
E ancora gli scimpanzè che abitano la foresta nebbiosa di Nyungwe, le cascate e la canopy walk, una camminata sospesa (in protezione) tra gli alberi per osservare la foresta e i suoi animali dall’alto.
Per finire con una visita alla città di Kigali, vivace e moderna, e al memoriale del genocidio, ricordo di un recente passato superato da un Paese che ha fatto dell’accoglienza e dei servizi turistici uno dei punti di forza del proprio sviluppo.

Per approfondimenti fotografici e informazioni di  natura scientifico – naturalistica sui gorilla di montagna e il parco dei Vulcani vi suggeriamo di visitare il sito: www.naturetime.it

Info Utili

Partenza partenza a date libere
Rientro
Durata
7 notti  in Rwanda + voli
Fuso orario
+1, tranne quando in Italia vige l’ora legale
Moneta Franco ruandese
Lingua Kinyarwanda ma diffusi un po’ ovunque l’inglese,il francese ed il Kiswahili
Vaccinazioni Richiesto il vaccino contro la febbre gialla. Per maggiori informazioni si suggerisce di consultare il sito di viaggiare sicuri. http://www.albertaviaggi.com/link-utili/
Formalità di ingresso
Passaporto con 6 mesi di validità residua e due pagine libere
Visti Visto di ingresso

 

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

1° giorno: KIGALI/MUSANZE/KINIGI

Arrivo all’aeroporto di Kigali in mattinata. Dopo il disbrigo delle formalità doganali, incontro con il nostro corrispondente.
Proseguimento direttamente per Musanze, la seconda città più grande del Rwanda, con trasferimento di circa 2 ore su confortevole strada asfaltata. Musanze (un tempo conosciuta col nome di Ruhengeri) è posizionata nei pressi del Parco Nazionale dei Vulcani ed è caratterizzata dalla vista dei coni di 5 vulcani. Trasferimento (circa 30 minuti) presso il lodge ubicato in posizione incantevole nei pressi del Parco Nazionale dei Vulcani. Sistemazione nelle camere, cena e pernottamento.

2° giorno: INCONTRO CON I RICERCATORI E VISITA AI LAGHI

Mattinata  dedicata al centro di Ricerca di Karisoke a Musanze, incontro con i ricercatori, visita del dietro le quinte del lavoro di ricerca, presentazione dei ricercatori. Nel pomeriggio visita ai laghi gemelli di Bulera e Ruhondo, che si trovano alle pendici del vulcano Muhabura, nei pressi del confine con l’Uganda. Le colline, le cascate e lo sfondo dei vulcani Virunga lo rendono un luogo molto suggestivo.
Dopo la visita trasferimento al lodge, per la cena e il pernottamento.

3° giorno: GORILLA TREKKING

Dopo aver apprezzato  l’esperienza unica del dietro le quinte del lavoro dei ricercatori, averne capito l’importanza, è il momento di contribuire al proseguimento del loro impegno con la visita di questi unici e ormai pochi esemplari da proteggere.

Dopo la colazione, trasferimento di prima mattina (circa 15 minuti) al quartier generale del Parco, a Kinigi, con arrivo previsto alle 7. Disbrigo delle formalità burocratiche e incontro con le guide. Trasferimento in fuoristrada al punto di partenza del trekking, luogo che varia a seconda della famiglia di gorilla che è stata assegnata.
Inizio del trekking condotto dalle guide del Parco, con possibilità di farsi aiutare nel trasporto dello zaino da un portatore locale. Il trekking ha una durata che varia a seconda dell’ubicazione della famiglia di gorilla, che si muove nella foresta. Alcune volte i gorilla si trovano vicino ai confini del parco e sono raggiungibili con un breve trekking, altre volte sono più lontani e raggiungibili con diverse ore di cammino.
Alcune famiglie di gorilla tipicamente risiedono in zone della foresta più facilmente accessibili, altre richiedono percorsi più impegnativi sulle pendici dei vulcani. Ogni trekking alla ricerca dei gorilla è un’esperienza entusiasmante e unica e ogni famiglia ha delle caratteristiche specifiche, inerenti al numero di membri, numero di silverback, di cuccioli, ecc.
Solo 8 persone ogni giorno possono visitare ognuna delle 10 famiglie di gorilla che sono visitabili dai turisti (altre sono visitabili solo dai ricercatori, per motivi di studio).
I partecipanti ai trekking vengono abbinati alla visita di una determinata famiglia la mattina stessa dell’escursione, dalla Direzione del parco, durante il briefing che si svolge al quartier generale. Il nostro corrispondente in loco cercherà di farvi abbinare a una famiglia di gorilla il cui trekking sia adeguato alle vostre esigenze fisiche e richieste specifiche. Per quanto non possa essere garantita una determinata famiglia, generalmente le autorità del parco sono disponibili a venire incontro alle esigenze richieste.
Raggiunto il gruppo di gorilla avrete la possibilità di stare con loro un’ora, condotti da esperte guide. Sarà un’ora di straordinaria intensità e bellezza, a pochi metri dagli ultimi gorilla di montagna (in totale ne rimangono circa 880, tra Rwanda, Uganda e Congo). L’incontro in una foresta sui monti Virunga, nel cuore dell’Africa, con i gorilla di montagna è un’esperienza che rimane impressa nella mente, una delle più suggestive che l’Africa possa regalare.
Trascorsa l’ora con i gorilla, ritorno al punto di partenza del trekking, dove la vostra guida vi aspetterà per il trasferimento al lodge, dove è previsto il pranzo.

4° giorno: CERCOPITECHI DORATI E LAGO KIVU

Questa giornata è dedicata al trekking per la ricerca dei Cercopitechi dorati. Sempre all’interno del parco nazionale dei vulcani. Anche  per questa esperienza,come per il trekking pe i gorilla,  il tempo a disposizione  è sempre di massimo  un’ora, i viaggiatori possono comunque godere di questo  incontro ravvicinato con queste splendide creature.Rientro in hotel per rinfrescarsi e per il pranzo, e trasferimento al lago  Kivu. Nel pomeriggio visita della cittadina  e giro in barca. Rientro in  hotel ubicato sulle sponde del lago Kivu per la cena ed il  pernottamento.

5° giorno: PARCO NAZIONALE NYUNGWE

Colazione di prima mattina. Trasferimento di circa 7 ore al parco Nyungwe con pranzo al sacco durante il trasferimento, l’arrivo è previsto nel pomeriggio.  Cena e pernottamento al lodge.

6° giorno: PARCO NAZIONALE NYUNGWE

Colazione e partenza di prima mattina presso il punto di incontro, nel Nyungwe Nat. Park, del trekking per andare alla ricerca degli scimpanzè. La popolazione rwandese di questa specie è di circa 400 esemplari ed è fortemente minacciata. Il trekking può essere più lungo di quello dei gorilla in quanto gli scimpanzè si muovono su distanze maggiori e i loro movimenti sono meno prevedibili. La foresta di Nyungwe è molto suggestiva ed è una della più ampie foreste montane rimaste nell’Africa centro-orientale. La foresta presenta una biodiversità molto elevata ed ospita, oltre gli scimpanzè, altre 12 specie diverse di primati. Dopo il trekking ritorno in albergo per il pranzo. Nel pomeriggio escursione alle cascate Isumo, che si trovano in una foresta caratterizzata da oltre 280 specie diverse di uccelli e 100 specie di farfalle. In alternativa è possibile riposarsi presso il bellissimo lodge, godendo dei servizi del lodge e della bellezza dell’ambiente circostante.
Cena e pernottamento.

7° giorno: CANOPY WALK/ KIGALI

Dopo la prima colazione proseguimento verso il punto di partenza della canopy walk, una camminata di 150 metri sospesa (in protezione) a circa 50 metri da terra tra gli alberi per osservare la foresta e i suoi animali dall’alto. Permette di osservare la foresta da un punto di vista insolito, tra le chiome degli alberi, allo stesso livello di quelle scimmie e uccelli che abitano la parte superiore della foresta. E’ la prima passeggiata di questo genere presente nell’Africa orientale e la terza in Africa, dopo quelle presenti in Ghana e in Sudafrica.

Al termine proseguimento in direzione di Kigali, con pranzo al sacco preparato dal lodge. La distanza da percorrere per raggiungere la capitale è di circa 7 ore. All’arrivo trasferimento in hotel. Cena libera. Pernottamento in hotel.

8° giorno: KIGALI/ITALIA

Dopo la prima colazione, tempo per un giro guidato della città, con visita al mercato e/o al Kigali Museum. Tempo per effettuare dello shopping in questa dinamica città. Trasferimento in aeroporto.

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

L’ itinerario è interamente personalizzabile, sia per quanto riguarda il numero di pernottamenti che per la tipologia di sistemazioni alberghiere e attività proposte.

Per richiedere informazioni su questo viaggio, compila tutti i campi e premi INVIA